|

lunedì 1 luglio 2019

Giornata dedicata alla sclerodermia: il Misericordia all’avanguardia per la cura della malattia

La Sclerodermia è una grave malattia del tessuto connettivo di cui non si conosce la causa e che si sviluppa attraverso un meccanismo autoimmune, cioè secondario a una reazione dell’organismo contro se stesso

grosseto_sclerodermia

“La Sclerodermia è una grave malattia del tessuto connettivo di cui non si conosce la causa e che si sviluppa attraverso un meccanismo autoimmune, cioè secondario a una reazione dell’organismo contro se stesso – spiega Marco Piazzini, responsabile Ambulatorio Reumatologia di Grosseto della Asl Toscana Sud Est -.

Il primo sintomo è rappresentato dal fenomeno di Raynaud, cioè uno sbiancamento episodico e ricorrente delle mani e dei piedi, per uno stimolo fisiologico di vasocostrizione o per il passaggio da ambienti caldi a freddi, e da una tumefazione delle estremità distali con ispessimento della cute. Colpisce prevalentemente il sesso femminile e l’esordio in genere avviene tra 15 e 44 anni. E’ una malattia invalidante con casi mortalità nella sua forma più aggressiva, quella diffusa, in cui la sclerosi coinvolge anche altri apparati oltre alla cute: polmoni, cuore, apparato renale e gastrointestinale”.

Il Servizio Ambulatoriale di Reumatologia dell’ospedale Misericordia è la struttura di riferimento di tutta l’area grossetana ed è abilitato alla diagnostica e alla cura della Sclerodermia, soprattutto attraverso l’esecuzione della capillaroscopia periungueale, esame fondamentale per accertare i primi segni di malattia nei pazienti che hanno un fenomeno di Raynaud: la capillaroscopia valuta la circolazione sanguigna a livello del letto ungueale, in particolare le anse capillari presenti alla base dell’unghia, per individuarne eventuali alterazioni. L’ambulatorio si occupa anche della certificazione e redazione dell’esenzione al ticket relativa a questa patologia.

Leggi tutto l'articolo su "il giunco.net"

Source:il giunco