|

lunedý 23 novembre 2009

Un nuovo strumento prognostico dello sviluppo di ulcere digitali nei pazienti affetti da sclerosi sistemica.

CSURI, which is characterized by the formula D x M:N(2), represents a novel tool with the ability to predict the development of digital ulcers in patients with scleroderma

 

Le ulcerazioni digitali sono una delle manifestazioni piu frequenti della microangiopatia nei pazienti affetti da sclerosi sistemica (SSc, scleroderma). Le diffuse aree avascolari, osservate attraverso l'esame capillaroscopico, la trombofilia e l'infiammazione sistemica, definita in base ai livelli di Interleuchina 6, rappresentano i principali fattori di rischio per lo sviluppo di lesioni croniche cutanee.

 

La diagnosi precoce delle ulcere digitali nei pazienti sclerodermici ad alto rischio permette un trattamento preventivo di queste complicazioni con una decisiva riduzione di morbiditÓ e costi sanitari.

Si ritiene dunque necessario identificare parametri diagnostici clinici, biologici e visivi che costituiscano indicatori del rischio di sviluppo e persistenza delle lesioni cutanee croniche.

Lo scopo del presente studio Ŕ stato quello di sviluppare un indice capillaroscopico di rischio delle ulcere cutanee (CSURI, Capillaroscopic Skin Ulcer Risk Index) capace di predirre lo sviluppo di ulcerazioni digitali in pazienti affetti da SSc attraverso l'esame videocapillaroscopico ungueale (NVC).

╚ stato condotto un'esame NVC in 120 pazienti consecutivi non selezionati con SSc (13 uomini, 107 donne, di etÓ media di 56.1 +/- 13.4 anni+/- SD, e durata media della malattia 44.7 +/- 60.7 mesi +/- SD) al fine valutare il numero totale di capillari nella fila distale (N), il diametro massimo dell'ansa capillare (D), il numero di megacapillari (M) ed il rapporto M:N.

Risultati: a tre mesi di distanza dall'esame NVC, 35 dei 120 pazienti hanno sviluppato ulcere digitali. ╚ stata infatti osservata un'associazione significativa tra le lesioni ischemiche ed i valori del rapporto M:N, di N e di D.

La combinazione di questi parametri ha permesso di sviluppare il CSURI, il quale Ŕ caratterizzato dalla formula D x M:N (2). L'analisi receiver operating characteristic curve (ROC) ha mostrato un area al di sotto della curva del valore di 0,926 riferita alla comparsa di ulcerazioni, con specificitÓ e sensibilitÓ del 85.9% e 94.3% rispettivamente, determinata al valore di cutoff di 2,94.

Interessante che 33 dei 35 pazienti con nuove ulcere cutanee mostravano un valore di CSURI>2.94, e solo 2 dei 35 avevano un valore di CSURI< o = 2.94.

CSURI pu˛ rappresentare uno strumento nuovo con la capacitÓ di predire lo sviluppo di ulcere digitali nei pazienti con sclerodermia.

Author:Sebastiani M, Manfredi A, Colaci M, D'amico R, Malagoli V, Giuggioli D, Ferri C.

Source:Arthritis Rheum. 2009 May 15;61(5):688-94.