|

venerdý 27 novembre 2009

Score videocapillaroscopico quantitativo e ulcere cutanee digitali in pazienti affetti da scleroderma.

A capillaroscopic score, according to the formula D x M/N2, showed a high specificity and sensibility to predict the appearance of digital ulcers.

La sclerosi sistemica (SSc) è una malattia autoimmune caratterizzata da fibrosi cutanea e degli organi viscerali con alterazioni vascolari.

La microangioatia può essere determinata precocemente nel corso della patologia attraverso videocapillaroscopia ungueale (NVC), una tecnica non invasiva ad elevato potere diagnostico. 

 

Scopo dello studio è stato quello di valutare la possibilità di stabilire uno score quantitativo per prevedere lo sviluppo di ulcere cutanee digitali, una frequente complicazione della microangiopatia sclerodermica.

Sono state analizzate retrospettivamente le immagini NVC di 65 pazienti SSc, immagini ottenute con videocapillaroscopico all'ingrandimento 200x connesso ad un software di analisi di immagini (Videocap; DS MediGroup, Milan, Italy).

 

L'analisi delle immagini NVC includeva: il numero totale dei capillari nella linea distale (N), il diametro massimo (D) ed il numero di capillari giganti (M), il rapporto M/N e la percentuale di M, la presenza/assenza di microemorragie e la tortuosità dei capillari.

21 su 65 pazienti hanno sviluppato ulcere digitali nei tre mesi successivi all'esame NVC.

 

I valori di N, D, M/N e la percentuale di M correlava significativamente con la comparsa di ulcere ischemiche. Un'analisi di regressione multipla ha rivelato una significativa correlazione statistica tra N, M/N e D, mentre la sensibilità e la specificità di questi paramentri sono risultati clinicamente poco informativi.

 

Lo score capillaroscopico, calcolato secondo la formula D x M/N2, ha mostrato un'elevata specificità e sensibilità (93.2% and 85.7% rispettivamente; area al di sotto della curva ROC: 0.918) nella predizione della comparsa di ulcere digitali.

 

Lo score capillaroscopico può rappresentare uno strumento semplice e attuabile nella valutazione dei pazienti affetti da sclerosi sistemica. L'utilizzo routinario di questo paramentro può permettere di di riconoscere e trattare preventivamente i pazienti SSc ad alto rischio di sviluppare ulcere digitali. 

Author:Sebastiani M, Manfredi A, Colaci M, Giuggioli D, La Sala R, Elkhaldi N, Antonelli A, Ferri C.

Source:Reumatismo. 2008 Jul-Sep;60(3):199-205.